Sunday, February 05, 2006

Lo scippo della fiaccola.

In occasione dello "scippo" della fiaccola olimpica, mi son chiesto,
come molti di voi mi auguro, quale siano state le cause a spingere
queste persone a compiere un gesto simile.
Ieri sera sono andato ad uno spettacolo teatrale satirico da un
gruppo teatrale Torinese, questo e` quanto loro affermano:

- Si tratta di un evento (nome e marchio proprietà del CIO, ente
svizzero), promosso e governato senza coinvolgimento, verifiche,
accordo né controllo popolari…nessun referendum prima della decisione,
nessun referendum dopo.

- Torino 2006, e` stata fortemente voluta dalla FIAT, che ha
donato 20 Panda (che sforzo), al CIO.

- Il presidente del CIO sceglie i componenti del CIO stesso.

- Gianni Agnelli era membro onorario del CIO.

- Ecco i "valori" delle olimpiadi:

La manifestazione della torcia olimpica e' un'idea dei Nazisti, per le
olpimpiadi del '36

il CIO ha consegnato l’"ordine olimpico" al dittatore rumeno Ceausescu.

il CIO (nel 1998 e 1999 sconvolto dallo scandalo della corruzione),
integra fra i suoi membri Henry Kissinger, un ex gerarca fascista, un
uomo condannato per truffe da centinaia di miliardi e accusato di
crimini di genocidio, nonchè ex ministro del dittatore
indonesiano Suharto...

- Promozione del territorio:

Gli sponsor principali sono: McDonald's, Coca Cola Company e
General Elettrics (produttrice di armi), Kodak (ha contribuito ai
programmi militari iracheni durante la dittatura di Saddam).
Tutte aziende che producono prodottici tipici piemontesi, vero ?

Gli sponsor italiani:

FIAT, ovviamente
IVECO, della FIAT.
Alfa Romeo, gruppo FIAT.
Lancia, gruppo ? FIAT.
Banca San Paolo, azionista del gruppo FIAT.
Alcune altre, di contorno.

- L'evento dovrebbe portare posti di lavoro, peccato che i lavori
siano raccapriccianti e indovinate un po` ? Compiuti da:
VOLONTARI, non retribuiti, ovviamente. :D

- L'impatto ambientale e` stato e sara` mostruoso, per un evento
che durera` pochi giorni.

- Dopo le olimpiadi Torino, sara` l'unica citta` italiana con CINQUE
palazzetti del ghiaccio. Dopo la fine dei giochi, granita per tutti.

- Torino blindata.

Scuole chiuse. Ospedali ? CHIUSI! (a quanto ho capito non
accetteranno ricoveri, se non altro non urgenti, SPERO).

Pero`, in tutto questo, signori miei torinesi, potete godervi delle
gare fantastiche, pensate un po`, per la discesa libera e le gare
di prima scelta, il biglietto costa SOLO 700e.
Una gara di seconda scelta ? ma certo, SOLO 200e e sarete li`
a godervi lo spettacolo.
Beh, certo pero`, se siete cosi` pezzenti da voler spendere
solo 20e, potete andare a vedere il CURLING.

Ma, Italiani, godetene anche voi, anzi, soprattutto voi, perche`
il principale sponsor, siete stati, PROPRIO voi.
Il governo Italiano ha infatti finanziato i giochi con la bellezza
di circa 3.500 Miliardi di vecchie lire !

Buon divertimento con i giochi olimpici di Torino 2006 !

d.

p.s. In definitiva, chi avra` scippato chi ?

Fonti:

qui.
li`.

6 Comments:

Blogger Lu_Sidhe said...

Non ironizzare sul Curling, è uno sport avvincente. Inizialmente non capivo perché della gente passasse il suo tempo a ramazzare il ghiaccio, ma una volta che capisci la logica scopri che è uno sport fico!
Per il resto.
Che schifo.

7:20 PM  
Anonymous Anonymous said...

Grazie Dante!
By samurai incazzata...

2:49 PM  
Anonymous Anonymous said...

Insomma hanno creato la nuova specialità olimpica:
LA SCIVOLATA COMBINATA SULLA MERDA !!

4:01 PM  
Anonymous Anonymous said...

Una precisazione: la battuta sugli ospedali era una battuta per l'appunto...ma non so, con l'andazzo che c'è nonmi stupirei se metessero restrizioni anche ai ricoveri!
Per ora però. ribadisco, rimane una battuta!
Samu

3:02 PM  
Blogger Dante said...

Samurai, parli a nome della compagnia
teatrale ?

d.

4:18 PM  
Anonymous guerrilla radio said...

condividiamo e rilanciamo nei nostri spazi
TORINO 2006: L'IMPORTANTE E' GUERREGGIAR
foto-teschi-
.
Noi stiamo con chi è stato definito Eversivo.

Le manifestazione di protesta contro le Olimpiadi
trovano ampia giustificazione nei riguardi di una rassegna sportiva
che nel corso degli anni si è vista completamente
snaturare da quegli ideali di fratellanza e di lealtà
cui si fece precursore il barone De Coubertin.

Si sente parlare da tempo di "tregua olimpica" in occasione dei giochi;
si dovrebbe chiedere allora,
A Laura Bush arrivata a Torino per l'inaugurazione,
se suo marito Bush rispetterà questa tregua evitando di lanciare bombe
e seminare morte per tutto il periodo delle olimpiadi nel martoriato Iraq.

C'è da riflettere inoltre su quali siano i reali benefici
e quali gli appurati sprechi
della messa in opera di tremila milioni di euro di investimenti
(per lo più pubblici) per preparare Torino e le sue valli all'evento.

Esempio di spreco la pista di bob a Cesana,
la più complessa e travagliata opera di Torino 2006,
Un serpentone di cemento e ghiaccio lungo 1.435 metri, costruito ex novo su una superficie di 170 mila metri quadrati con sbancamenti e disboscamenti .
Costo 70 milioni di euro, gare olimpiche previste 8.
E dopo non si userà più, o quasi ( la pista è tecnica e difficile,
si raggiungono i 130 chilometri all’ora, tempo medio di una gara 53 secondi).


A Pragelato c'è l’altra infrastruttura più contestata di questi giochi:
(si poteva evitare, in quanto la Francia aveva offerto la medesima infrastruttura posta nel suo confine)
due trampolini olimpici (130 metri di dislivello), che, una volta finiti i giochi , non si sa bene come riutilizzare. Anche perchè sono solo una decina gli atleti in tutta Italia abilitati a utilizzarli.

3 villaggi per gli atleti e 7 per i media dislocati a Torino, dopo le Olimpiadi dovevano essere riconvertiti in case popolari,
ma ora i conti non tornano all'amministrazione comunale, e saranno immessi sul mercato immobiliare.

Le multe per chi espone il simbolo olimpico fino a centomila euro.
(vietatissimo l'esposizione dei simboli olimpici nei tipici antichi ristoranti Torinesi,
i 5 cerchi li trovi solo da mcdonald's, fritti pure quelli)


Perfino il braciere olimpica, sa di beffa, (per non parlare dell'arco olimpico rubato al fascismo...)
in tempi di riduzione obbligata dei consumi
il bracere brucerà 8000 metri cubi di metano all'ora per un totale di quasi 3 milioni di metri cubi nei 15 giorni olimpici.
Vale a dire il gas che serve in un anno a un paese di 3500 abitanti...

Ma lo sdegno maggiore scaturisce dalla pagina web http://www.torino2006.org/ITA/OlympicGames/dietro_quinte/sponsor_ufficiali_profili.html#finmeccanica
nel sito ufficiale dei Giochi, alla voce sponsor ufficiali.
Se si clicca su www.finmeccanica.it
ecco che si sprigiona sullo schermo il reale spirito olimpico di Torino 2006:
--foto--

La constatazione che queste Olimpaidi sono ARMATE,
come ha denunciato Alex Zanotelli
sollecita più numerose e motivate forme di protesta.
Anche perchè queste notizie sono abilmente occultate
dall'interesse dei media.
.
Non bastava ricevere finanziamenti dalla bibita che uccide in colombia,
ne da una multinazionale della ristorazione
che se ne fotte dei diritti dei lavoratori
e investe in prodotti OGM ai danni dei consumatori,
era proprio necessario
"accettare per sponsor una fabbrica d'armi? "
.
Alla fine però una cosa ci dispiace per finmeccanica,
sarà l'unico sponsor senza squadra.
.
Sì,
tutti i suoi "atleti" sono impegnati a vincere una medaglia
in Iraq o in Afghanistan.
Guerrilla radio

7:44 PM  

Post a Comment

<< Home