Saturday, June 10, 2006

Dettagli e spiegazioni su eVeLine.



Tutti mi chiedono "ma chi caxxo e` sta eVeLine?!?!"

Ed ecco a tutti voi la risposta...

Prima “impersonale” di Eveline
Mercoledì 14 giugno
Galleria Famiglia Margini, Via Sciesa 9, Milano
h:19.00, fino a notte inoltrata

Che cos’è Eveline

Eveline non è una persona, né un gruppo di persone. Evidentemente,
Eveline è un nome.
Che ha smesso però di essere nome proprio: è diventata firma
collettiva, passamontagna letterario, un grido di battaglia a
disposizione di chiunque produca storie, poesie, immagini e
voglia iniettarle sottopelle alla città.
Eveline è un metodo. Spinge gli autori a comunicare in maniera
diretta alla città. Offre loro un’identità dentro cui operare.
Offre consigli. Dispone di un sito internet (www.eveline.milano.it)
in cui pubblica il materiale firmato Eveline che compare nelle
nostre città.
Per Eveline la possibilità di affiggere è stata la scoperta infantile
della parola. E in questo slancio ha trovato la sua essenza: non negli
spazi delimitati della letteratura, ma nell’azione. Perché Eveline non
è uno stile: è violenza e amore.

Se non avete capito nulla non preoccupatevi: passate al prossimo punto

Che cosa fa Eveline

Eveline è dotata di due attività principali:

1. una serata di letture libere, espressione e discussione, che si
svolge ogni Domenica alle 21.00 al Frida Cafè, Zona Isola, durante
la quale è possibile essere folli senza essere rinchiusi.

2. Un servizio pubblico, un invito alla cittadinanza, una valvola per
comunicare, ovvero: la poesia murale. Eveline stampa grossi
cartelloni con poesie, parole e immagini per poi incollarli sui muri
delle città, di modo da farli parlare; scrive su tutto ciò che chiede
di essere scritto, panchine sedie saracinesche legno rifiuti pannelli
lenzuoli e chissà cos’altro, facendo sì che la poesia si spanda e
diffonda come piacevole rimedio all’indifferenza cittadina; in
generale Eveline si fa promotrice della parola in ogni sua forma,
e della forma in ogni sua parola.

Cosa succede il 14 giugno
Eveline si presenta, si scopre, si mette in mostra.
Nella piccola galleria della famigerata Famiglia Margini verrà esposto
tutto ciò che in passato si è potuto osservare solo sui muri.
Inoltre: scienziati a spiegare come diventare poeti notturni,
performance artistiche, spazio su cui scrivere, oggetti che
aspettano si essere usati e dipinti, letture, musica e, ovviamente,
il necessario da bere.

Perciò non siate timidi. Eveline non è nessuno, e quindi lo siete
anche voi, forse.

Contatti:
eveline_milano@yahoo.it
www.eveline.milano.it

2 Comments:

Anonymous s. said...

Quanto vorrei esserci fisicamente cavolo!!!

4:37 PM  
Blogger Dante said...

Ci sarai, attaccata ad un muro come un ragnetto, ma ci sarai!

4:49 PM  

Post a Comment

<< Home